Dott. ROBERTO RAVERA

13 novembre 2019

 

77112372_10217198700851890_210287873759379456_n

 

 

Roberto Ravera

 

Vorrei ringraziare tutte le persone che con grande slancio e generosità ci hanno aiutato per raccogliere materiale da portare in Sierra Leone. Non si può immaginare quanta roba abbiamo ricevuto! Ogni cosa era disposta con ordine e pulizia, segno di un’accuratezza speciale. Alcune cose sono già qui con me, altre arriveranno nei prossimi giorni. Ma come vorrei dire “grazie!” a tutti voi, persona per persona. Ho sentito la vostra fiducia e l’attenzione che avete avuto per questo nostro lavoro in Sierra Leone. Tanti mi hanno scritto, telefonato, ma ho dovuto spiegare che purtroppo non avevamo più posto. Spero che ognuno di voi abbia sentito la mia personale gratitudine per voi. Adesso siamo finalmente qui e stiamo cominciando a programmare tutto il lavoro e i progetti che cominceremo nei prossimi giorni. Sono consapevole che questo angolo di mondo non desta certo l’attenzione di tutti coloro che sono altrove impegnati nella vita e negli affanni quotidiani. Ma in questo posto, in questa comunità, nei carceri minorili, negli ambulatori, nella scuola e laddove siamo presenti, c’è un piccolo miracolo di speranza. Non mi stanco di ripetere che questo è possibile per il vostro aiuto, per chi ci sostiene, per chi mi legge, per chi mi ascolta e dedica qualche istante del proprio tempo. La nostra umanità ha bisogno di nutrimento e se una certa quotidianità logore e disincantata si appropria del nostro cuore, giorno dopo giorno, che cosa rimarrà di noi? Posso garantirvi che qui c’è una dimensione così particolare che non si può rimanere indifferenti. Si viene riportati ad una essenzialità, ad una forma di genuina semplicità che produce effetti straordinari su tutti noi. Ci si confronta con forme di dolore, come quello dei nostri bambini e ragazzi, a cui la vita non ha riservato nulla. Una cosa che mi dispiace è pensare che questo genere di parole finisca ben presto per sembrare retorica del”buonismo”. Siamo troppo abituati a un linguaggio gridato, a mettere sempre in dubbio la buona fede altrui e alla fine diventiamo duri come il ferro. Per questo vi scrivo queste cose, perché ricordandoci l’un l’altro che siamo “umani”, possiamo ritornare ad esprimere le nostre emozioni autentiche. Non si vive solo di cattive notizie e di brutti sentimenti. Nonostante tutti i dolori qui c’è una gioia che ci e unisce e ci da coraggio. Non avete idea di quanti sono i bambini e le persone che aiutiamo. Anche voi siete qui con noi. Grazie ancora a coloro che in questi giorni si sono fatti artefici di raccogliere il materiale che avete donato.

 

75233531_10217198700771888_8491756265293217792_n

 

 

 

 

Per i bambini della Sierra Leone

6 novembre 2019

 

Un aiuto per l’Africa:

a Sanremo si cercano libri, giocattoli e vestiti

per i bambini della Sierra Leone

 

safe_image

 

 

Chi volesse partecipare alla raccolta, può portare il materiale al bar del

Museo del Fiore a Villa Ormond

 

Sanremo. Un nuovo aiuto per l’Africa. In partenza per la Sierra Leone, dove è attualmente impegnato nella costruzione di un nuovo ospedale per l’infanzia, il medico Roberto Ravera sta raccogliendo libri, giocattoli, abbigliamento e altro materiale da destinare ai bambini della fondazione da lui creata, il Ravera Children Rehabilitation Center.

Lo stimato psicologo dell’Asl 1 Imperiese è alla ricerca di:

palloncini, tatuaggi temporanei, corde per saltare,
puzzles , giochi di magia, giochi di gruppo,
libri cartonati per bambini (anche in lingua italiana),
t-shirt, calzoncini bermuda,
tute da ginnastica, cappellini, scarpette da calcio, 
lenzuola singole

Chi volesse partecipare alla raccolta, può portare il materiale al bar del Museo del Fiore – Floriseum a Villa Ormond chiedendo di Antonella.

La partenza è fissata per il giorno 15 novembre

 

 

L’Associazione e tutti  gli amici e sostenitori si sono prodigati per raccogliere quanto più necessario per i bambini della Sierra Leone

 

 

GRAZIE A TUTTI !

 

 

 

- B E S – Villa Meglia

28 ott 2019
 

L’Associazione “Daniela Conte Onlus” in sinergia con

l’Istituto Comprensivo Sanremo Levante

 

villa-meglia

 

 

Con il finanziamento acquisito sarà possibile finanziare i costi del servizio di assistenza alla persona garantendo l’affiancamento degli alunni con bisogni educativi speciali del plesso della scuola dell’infanzia Villa Meglia

L’Istituto Comprensivo “Sanremo Levante” ringrazia pubblicamente l’Associazione Daniela Conte Onlus per il supporto concreto donato a favore del progetto dell’Area BES (Bisogni Educativi Speciali) relativo alla scuola dell’infanzia “Villa Meglia”.

Da tempo l’Associazione “Daniela Conte Onlus”, si è dimostrata molto sensibile ed attenta alle problematiche connesse alla inclusione degli alunni in difficoltà di apprendimento. 

 

“La dirigente ed i docenti dell’Istituto ringraziano sentitamente”.

 

 

cortile

 

 

Il sorriso di DANIELA

9 ottobre 2019

 

Il sorriso di Daniela ai bambini dei clown di

SORRISI IN PILLOLE

 

 

Logo-con-IBAN-1024x657

 

 

 

 

MOTOGIRO DELLA STREGA

6 ottobre 2019

 

 

71512907_2546405015382916_3042747199776620544_o

 

 

da ” La Riviera ” del 10 ottobre 2019

 

… anche questo al Motogiro della Strega 2019

 

 

 

72209014_2562938253729592_4769654073760677888_o

 

 

 

 

Seguici su:
Newsletter
Dona il tuo 5 per mille
Per approfondimenti clicca qui
All’interno del sito
Archivi
Statistiche